Cos’è OnlyFans e come funziona, le domande più frequenti!

0
469
OnlyFans: ecco cos'è e come funziona, le domande più frequenti!
OnlyFans: ecco cos'è e come funziona, le domande più frequenti!

Introduzione a OnlyFans

Avrai sicuramente sentito parlare di questo social network. Non mi stupisce se associ OnlyFans ad un portale d’intrattenimento per adulti, ti stupirà sapere che la piattaforma nasce per altri motivi.

In questo articolo risponderò alle domande più frequenti sull’argomento oltre a darti maggiori informazioni sul modello di business utilizzato. Insomma: come si guadagna con questo sito e come funziona?

A cosa serve OnlyFans?

Come ti dicevo OnlyFans nasce come social network con lo scopo di offrire l’opportunità a creatori digitali (artisti vari, fotografi, personal trainer, cuochi, influencers, etc…) di guadagnare grazie al sostegno dei propri fans attraverso una sottoscrizione mensile.

Una volta che un tuo fan si abbona al tuo OnlyFans può usufruire dei tuoi contenuti guardando la tua pagina, essa è organizzata come la bacheca di Facebook. La tipologia di post possono essere:

  • Foto;
  • Video;
  • Testo.

Inoltre c’è la possibilità di inviare contenuti in privato o di fare livecam con i propri utenti. Questo è un modo per avere un ulteriore fonte di guadagno oltre la sottoscrizione mensile. Se il tuo utente vuole contenuti privati paga un extra. Questa modalità per gli addetti ai lavori si chiama pay-per-view (PPV), Paghi e vedi.

Perchè OnlyFans allora?

“Andrea, se voglio guadagnare grazie ai miei contenti ci sono altre applicazioni perché usare OnlyFans? Per esempio c’è Patreon?”

La risposta forse la conosci già. Si intuisce dall’introduzione di questo articolo, tuttavia cerchiamo di analizzare il perché insieme.

OnlyFans è esploso su Instagram dove spesso molti profili hanno difficoltà a trovare idee e spunti per creare contenuti che intrattengono i propri followers, al di là dei propri selfie.

E qui OnlyFans batte tutti!

OnlyFans come dicevano non nasce come piattaforma per l’intrattenimento per adulti, quindi non associ subito il social network a qualcosa solo per adulti. Allora perché l’è diventata ti stai chiedendo?

La piattaforma manca deliberatamente di una politica restrittiva sui contenuti. Infatti consente agli utenti di condividere le proprie foto rivelatrici o completamente nude in cambio di una sottoscrizione mensile.

Twitter e OnlyFans Combo perfetta!

Twitter è il miglior alleato di chi vuole pubblicizzare un profilo del OnlyFans. Infatti anche Twitter non pone nessuna restrizione o quasi sui contenuti per adulti. Un’ottima strategia di condivisione di contenuti tra i profili Instagram, Twitter e OnlyFans, ti permetterà di aumentare il numero di sottoscrizioni mensile.

La pornografia e altre forme di contenuti per adulti prodotti in modo consensuale sono consentite su Twitter, a condizione che il contenuto sia contrassegnato come sensibile. In tal modo, un avviso preventivo informerà gli utenti della presenza di questo tipo di contenuto e chi non desidera vederlo potrà scegliere di non procedere con la visione. 

Twitter Policy

I guadagni

OnlyFans riconosce al creatore di contenuti l’80% delle commissioni raccolte per ciascun abbonamento e il restante 20% è destinato come guadagno della piattaforma: Il famoso principio di Pareto

Onlyfans Guadagni

I pagamenti verranno poi erogati una volta che si raggiunge la soglia minima di guadagno: niente di differente dalle altre piattaforme simili. Per maggiori info >qui<

Quando si tratta di guadagni la domanda più che legittima è ma devo pagare le tasse su questi soldi? La risposta Sì, ma per maggiori dettagli ti consiglio di leggere l’articolo: OnlyFans: Guadagni Online, devo dichiarali?

Come creare un account

Creare un account sulla piattaforma è molto facile e veloce, lo si fa come su qualsiasi altro sito: mail e password, dopo di ché inserisci altri dati di intestazione del profilo.

Le cose che devi conoscere a priori sono due:

  • La prima: se vuoi seguire un account, anche se ha un profilo free, è comunque richiesto necessariamente l’inserimento di un metodo di pagamento ovvero associare la tua carta.
  • La seconda cosa è: se vuoi creare un tuo account per vendere contenuti, devi inserire oltre che ai tuoi dati personali, anche la documentazione che attesti la tua identità, un documento di riconoscimento.

Quest’ultimo è il motivo per cui non si può avere più di un account intestato sulla piattaforma.

La Sicurezza

E’ la domanda più gettonata, quella che più attanaglia e crea angosce:
la sicurezza.
Mi chiedo sempre cosa significa? Nello specifico la domanda “è sicuro?” a cosa allude? Poi ho capito che essa fa riferimento a due tre topic.

Posso stare tranquillo, non è che mi rubano i dati della carta?

Qui veramente non so cosa rispondere quando mi vine fatta questa domanda! Infatti la prima cosa che penso è: ma hai mai attivato un account Netflix o Amazon?

La piattaforma è sicura come tutte le altre piattaforme simili, paghi un abbonamento mensile e stop. Se ti sei stancato disattivi il tuo account e il gioco è fatto.

E’ anonimo?

Qui dipende ovviamente da te. Se decidi di mettere la tua faccia in quello che fai è ovviamente non anonima la piattaforma.

Tuttavia se decidi di condividere contenuti “anonimi”, la piattaforma ti permette di utilizzare un username di fantasia e non pone misure restrittive sull’immagine di profilo da utilizzare. In pratica puoi mettere la fato che ti piace. Ovviamente ricorda che OnlyFans deve necessariamente validare la tua identità al fine di inviarti il denaro che guadagnerai.

Lo screenshot di OnlyFans?

Qui è un argomento molto delicato! Se qualcuno decide di fare uno screenshot ai tuoi contenuti non lo saprei mai. Non credo ci sia modo di saperlo, semmai dovesse capitarti questa cosa scrivi direttamente al supporto di OnlyFans.

Ha un’app?

OnlyFans non ha un app nè per Android nè per iPhone.
La stessa azienda ha rivelato che è stata fatta questa scelta proprio per aiutare i creatori dei contenuti, sia per una questione di sicurezza, sia per una questione di guadagni.

Per quanto riguarda la sicurezza ritengono che sia più sicuro se i contenuti restino sui loro server e non su Google Drive o iCloud.

Dal punto di vista dei guadagni ovviante non avendo intermediari quali Google e Apple non dovranno riconosce a quest ultime nessuna percentuale sulle vendite delle sottoscrizione. Solo in questo modo OnlyFans può garantire l’80% ai Creators.

Infine, ultima chicca, se così si può’ chiamare, il New York Times ha elogiato OnlyFans per aver contribuito a cambiare il lavoro di intrattenimento per adulti, restituendo il controllo agli artisti per guadagnare denaro per il contenuto che creano.

Se ci sono domande sull’argomento, non esitare a scrivermi. Lasciami un commento… Insomma fatti sentire! 🙂 Ti lascio anche il video che ho fatto appositamente per l’argomento.

Commenti