Cerca
Close this search box.

Come Gestire un Team? Smettila di Comandare, Inizia a Collaborare

Come Gestire un Team
Andrea Cesaro

Andrea Cesaro

Introduzione: La Danza della Leadership

Gestire un team non è una passeggiata. È come ballare tango con la responsabilità: un passo falso e tutto va all’aria. Se pensi che essere un leader sia una questione di potere, sentirsi superiore agli altri, scusami, ma sei fuori strada. Qui parliamo di sinergia, di quel feeling che trasforma un gruppo di persone in un team vincente.

1. Il Mosaico della Diversità

Immagina gestire un team come un mosaico: ogni pezzetto ha un suo colore, una sua forma. Così è la diversità in un team. Non è solo questione di competenze diverse, ma di storie, di esperienze, di visioni del mondo. Quando queste si fondono, nascono idee che da sole non avresti mai immaginato. Ricorda però, un mosaico senza un disegno comune è solo un cumulo di pezzi. Qui il tuo ruolo è fondamentale: devi essere il collante che tiene insieme tutto.

2. La Regola delle Due Pizze: Piccolo è Meglio

Jeff Bezos nel gestire un team aveva capito tutto con la sua “regola delle due pizze”. Se ci vuole più cibo di così, il team è troppo grande. In un team piccolo, le idee circolano più velocemente, le decisioni si prendono senza troppi giri di parole, e tutti sanno cosa sta facendo l’altro. È come essere in una barca a vela: più è piccola, più è facile da manovrare.

3. Cultura di Squadra: L’Anima del Gruppo

La cultura di squadra è l’anima del tuo team. È quella che decide se il lunedì mattina i tuoi collaboratori si alzeranno dal letto con entusiasmo o con il peso del mondo sulle spalle. Costruire una cultura significa tessere una rete di valori, di aspettative, di regole non scritte che tutti rispettano. È un lavoro che non finisce mai, ma che paga in termini di fiducia, collaborazione, e sì, anche di risultati.

Conclusione: Sei un Leader o un Capo?

Alla fine, ricorda le parole di James Cook:Per dirigere l’orchestra, devi voltare le spalle al pubblico“. Nel mondo dei team, questo significa mettere da parte l’ego e concentrarsi sul vero obiettivo: il successo collettivo. Con questi tre pilastri, puoi trasformare il tuo team in un ensemble affiatato, pronto a suonare le più belle sinfonie del successo.

Libro consigliato:

GESTIONE AZIENDALE Manuale Pratico: Come migliorare e avere sotto controllo la tua azienda. Un sistema pratico per gestire la tua impresa, senza fatica. di Franco Nicosia

Condividi

Andrea-Cesaro-Bio

Andrea Cesaro

Sono un Business Designer e Project Manager esperto nel guidare team multidisciplinari e creare strategie vincenti. Mi dedico anche alla formazione e al public speaking in materia di Business Design, Strategie Digitali e imprenditoria. 

Puoi seguirmi qui

Vuoi scambiare due chiacchiere con me? 

La mia Newsletter