Creare contenuti è un’abilità che richiede tempo e pratica – con GIOVANNI GIACCIO, Content Strategist

75
Intervista a Giovanni Giaccio Dilettanti Digitali
Intervista a Giovanni Giaccio Dilettanti Digitali

Intervista a Giovanni Giaccio

🔈 Ascolta l’episodio su Spotify Apple Podcast | Google Podcasts

“Me lo carichi tu il post? Io non ho tempo.”

“Ha senso avere un blog nel 2021?”

Il content strategist traduce gli obiettivi dei clienti in obiettivi di marketing misurabili, guidandoli nella creazione dei contenuti più idonei per la loro strategia.

In questo episodio di Dilettanti Digitali ho avuto il piacere di intervistare Giovanni Giaccio, che ci racconta come alcune scelte sbagliate hanno definito il suo percorso da content strategist.

Alcuni aneddoti mettono in risalto come l’imprenditore, non avendo ben chiaro il ruolo di questa figura, possa confonderla con quella del “manutentore del web”, ovvero il tizio che si occupa di tutto e di più (il cugino ti ricorda qualcosa?).

Ovviamente non è così, ma avere delle competenze T-shaped costituiscono un vantaggio competitivo.

In questa puntata parleremo anche di:

  • Ad ogni social corrisponde una comunicazione diversa;
  • Perché proteggersi dai social con un sito personale;
  • L’importanza di una comunicazione bidirezionale;
  • Consigli per aspiranti content strategist;
  • Quanto e perché lavora in agenzia;
  • Saper scrivere non è un dono.

✉️ Non perderti gli altri episodi di Dilettanti Digitali

⭐ Vota il podcast su Spotify Apple Podcast

🔈 Ascolta l’episodio su Spotify Apple Podcast | Google Podcasts